Ti informiamo che questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. 

Copyright 2019 - realizzato da Anna FERRARI

 

POMERIGGIO ALL’OPERA

 

Lunedi A – h: 16/18

Date: 05/11- 19/11- 3/12- 17/12/18- 14/1/19- 28/1- 11/2- 25/2- 11/3- 25/3- 8/4- 29/4

Coordinatore: sig. Elio MARITANO

 

Il corso “Pomeriggio all’Opera” si propone di far conoscere e apprezzare
l’arte della lirica nata in Italia e conosciuta in tutto il mondo.                                                            

Nello specifico lo scopo del corso è avvicinare chi ritiene questa musica
troppo difficile e, nel contempo, presentare, anche a chi già la segue,
lavori poco o per nulla conosciuti, anche se scritti da grandi compositori.

Per celebrare i 150 anni dalla morte di Gioacchino Rossini e continuare
la ricerca di nuovi titoli che siano poco o nulla conosciuti, quest’ anno verranno
presentate tre opere del periodo francese del grande compositore di Pesaro
e precisamente : “Otello”, tratto dall’omonima tragedia di William Shakespeare,
“Mosé e il Faraone” che sarà trattata in due incontri e con un giovane
Roberto Bolle, ed infine “Il Conte Ory”.

Anche con Giuseppe Verdi tratteremo tre opere, due poco note ”Ernani”
e “Stiffelio”,mentre la terza, conosciutissima, sarà “La Traviata”.

Proseguendo il nostro percorso avremo Gaetano Donizetti con “Marin Faliero”,
quindi Richard Strauss con “Arianna a Naxos”, poi “Sansone e Dalila” di
Camille Saint-Saens, Carl Maria von Weber con “Il franco cacciatore” ed
il sempre verde Giacomo Puccini con “La Bohème.”

 

Le opere saranno come sempre presentate in video con sottotitoli in italiano.

 

Per motivi tecnici o organizzativi la sequenza potrebbe subire delle
variazioni senza modificarne il programma.

 

TRAMABIOGRAFIA

 

Il corso “Pomeriggio all’Opera” si propone di far conoscere e apprezzare l’arte della lirica nata in Italia e conosciuta in tutto il mondo.                                                            

Nello specifico lo scopo del corso è avvicinare chi ritiene questa musica troppo difficile e, nel contempo, presentare, anche a chi già la segue, lavori poco o per nulla conosciuti, anche se scritti da grandi compositori.

Per celebrare i 150 anni dalla morte di Gioacchino Rossini e continuare la ricerca di nuovi titoli che siano poco o nulla conosciuti, quest’ anno verranno presentate tre opere del periodo francese del grande compositore di Pesaro e precisamente : “Otello”, tratto dall’omonima tragedia di William Shakespeare , “Mosé e il Faraone” che sarà trattata in due incontri e con un giovane Roberto Bolle, ed infine “Il Conte Ory”.

Anche con Giuseppe Verdi tratteremo tre opere, due poco note ”Ernani” e “Stiffelio”, mentre la terza, conosciutissima, sarà “La Traviata”.

Proseguendo il nostro percorso avremo Gaetano Donizetti con “Marin Faliero”, quindi Richard Strauss con “Arianna a Naxos”, poi “Sansone e Dalila” di Camille Saint-Saens, Carl Maria von Weber con “Il franco cacciatore” ed il sempre verde Giacomo Puccini con “La Bohème.”

 

Le opere saranno come sempre presentate in video con sottotitoli in italiano.

 

Per motivi tecnici o organizzativi la sequenza potrebbe subire delle variazioni senza modificarne il programma.

INDIRIZZO
f t g m